Come avviare ed eseguire un blog di istruzione di successo

Se hai mai pensato di avviare un blog sull’istruzione, probabilmente sai già che i servizi di istruzione supplementare sono un grande affare.


L’industria dell’istruzione è un settore da $ 19,4 miliardi di dollari. L’analisi del settore dell’istruzione stima inoltre che vi siano ben 74 milioni di studenti che frequentano le scuole di grado K-12 solo negli Stati Uniti. Ciò non include nemmeno la divulgazione a paesi in altre parti del mondo e agli studenti universitari, nonché agli adulti che hanno bisogno di consigli educativi su una varietà di argomenti.

“I franchising educativi non sono solo per i giovani. Circa 16 milioni di americani sono iscritti a un programma di servizi di istruzione e formazione. La formazione professionale è un’area nel settore dell’istruzione orientata verso gli adulti – aiutare i professionisti a migliorare ciò che fanno ”. – Rapporto di analisi del settore dell’istruzione

Che cos’è un blog sull’istruzione?

Un blog sull’educazione può essere qualsiasi cosa, dai piani di lezione che i genitori e gli insegnanti della homeschool possono usare, alle notizie attuali sullo stato dell’istruzione, al tutoraggio effettivo e persino ai corsi online. Ci sono così tante nicchie diverse nell’istruzione che non ti mancheranno argomenti possibili da affrontare. Il tuo problema principale sarà restringere la tua attenzione abbastanza da creare un forte target demografico tra i tuoi lettori.

Alcuni blog di educazione tipica:

  • Programma della lezione
  • Suggerimenti per fare bene a scuola
  • Blog degli insegnanti in cui l’insegnante tiene aggiornati studenti e genitori
  • Blog di tutoraggio
  • Blog per la formazione degli adulti
  • Blog per offrire consulenza agli studenti universitari su come avere successo nell’istruzione superiore
  • Blog sulla tecnologia nell’educazione
  • Blog su programmi per computer di natura educativa
  • Rivedi i blog sul curriculum e altri prodotti educativi

E le idee sopra elencate sono solo una piccola parte di ciò che troverai se fai una ricerca di “blog educativi” online.

Pubblico target per blog sull’istruzione

Il tuo pubblico di destinazione per i blog sull’istruzione è un po ‘diverso rispetto a dire un blog di consulenza di hosting web come questo. Mentre WHSR offre articoli che fanno appello alle persone che vogliono far crescere il proprio blog, trovare una migliore società di web hosting o costruire la propria attività, un blog sull’istruzione soddisferà le persone che desiderano informazioni sull’istruzione, per migliorare la propria istruzione o per trovare aiuto per i propri figli formazione scolastica.

Costruire traffico sul tuo blog di istruzione

Proprio dove puoi trovare queste persone e indirizzare il traffico verso il tuo sito?

  • Contatta la community locale di genitori e fai sapere loro cosa offre il tuo blog.
  • Coinvolgi il pubblico di influencer nella tua nicchia. Ad esempio, se stai offrendo suggerimenti su come migliorare i voti, quali organizzazioni, scuole e servizi sarebbero disposti a rivedere il tuo blog e darti un messaggio sui social media?
  • Pubblicizza sulla base di parole chiave ben studiate nella tua nicchia. Quali termini sono le persone che cercano chi potrebbe voler leggere il tuo blog?
  • Visita i forum online. Se stai creando un blog rivolto ai genitori che vogliono aiutare i loro figli a scuola a successo, allora devi essere coinvolto in forum pieni di genitori preoccupati per l’istruzione. Interagisci, offri un po ‘di valore alla community e, se del caso, menziona il tuo blog. Fai molta attenzione a non spam, però. A nessuno importa.
  • Offri post ospiti ad altri blogger nella community dell’istruzione. La chiave qui è trovare blog educativi che offrono qualcosa di diverso da te, ma che hanno un pubblico simile. Ad esempio, se stai pensando di offrire piani di lezione per i homeschooler, cerca i blogger che offrono consigli, suggerimenti e risorse per i homeschooler, ma non offrono piani di lezioni sul loro blog.
  • Diventa attivo sui social media con una pagina molto mirata creata appositamente per il tuo blog. Sui tuoi social media, vorrai pubblicare link ai tuoi post sul blog, ma vorrai anche condividere informazioni utili da altre pagine. A loro volta, probabilmente condivideranno i tuoi post o ti ritwetteranno.
  • Ospita una chat su Twitter su un argomento di interesse per le persone che desideri raggiungere. Supponiamo che il tuo target di riferimento siano gli studenti universitari del primo anno. Ospita una chat su Twitter per avere successo nel tuo primo anno di college, come scegliere i migliori professori o qualcos’altro di interessante per gli studenti universitari di matricola.

cinguettio

Modi per monetizzare un blog educativo

Inizialmente la monetizzazione di un blog sull’istruzione può sembrare piuttosto difficile. Se sei un insegnante e vuoi monetizzare il tuo blog, hai la preoccupazione di quale pubblicità vada sul tuo blog e di come ciò possa avere un impatto su studenti e genitori. Anche se non sei un insegnante, qualsiasi pubblicità riflette sul tuo marchio generale e sulla missione del tuo blog. Fortunatamente, gli annunci sono solo una strategia di monetizzazione.

Annunci

Gli annunci sono il modo più ovvio per monetizzare il tuo blog. Puoi utilizzare qualcosa come Google AdSense per inserire automaticamente annunci sul tuo blog. AdSense ti consente di fare un elenco di ciò che vuoi e non consentirà sul tuo sito, il che significa che puoi creare limiti che assicurano che gli annunci siano PG. Tuttavia, potresti ancora vedere saltar fuori di tanto in tanto cose che ritieni discutibili.

Un altro svantaggio di questo tipo di pubblicità è che hai bisogno di molto traffico prima di iniziare a vedere molti soldi dagli annunci AdSense.

Questi possono essere una buona soluzione per un blog sull’istruzione, perché puoi avvicinare le imprese locali e incoraggiarle ad acquistare spazi pubblicitari per banner. Hai anche molto più controllo sui tipi di annunci che scegli di inserire sul tuo blog e sui contenuti in essi contenuti. Tuttavia, ancora una volta, a meno che tu non riceva molto traffico sul tuo sito, la maggior parte delle aziende non sarà disposta a pagarti molto per un banner pubblicitario. Dopotutto, devono sapere che vedranno un ritorno sul loro investimento.

Donazioni e sponsorizzazioni

donare per favoreSe non ti piace l’idea della pubblicità palese, puoi facilmente aggiungere un pulsante di donazione al tuo blog. Se le persone trovano prezioso il tuo lavoro, semplicemente donano pochi dollari alla volta. Lo svantaggio di questa opzione è che la maggior parte delle persone non donerà, secondo la mia esperienza, e se lo fanno sarà piuttosto sporadico. Semplicemente non puoi contare su donazioni per pagare nemmeno le tue tasse di hosting annuali.

Se il tuo sito offre valore gratuito alla comunità dell’istruzione, potresti avere un certo successo nel garantire una sponsorizzazione da organizzazioni o aziende. Tuttavia, un’azienda che sponsorizza il tuo sito probabilmente vorrà in cambio una qualche forma di pubblicità, anche se solo un link e grazie per la loro sponsorizzazione.

Raccolte di fondi e sovvenzioni

Se credi veramente nel tuo blog e nel valore che offre, ma non vuoi assolutamente aggiungere pubblicità esplicita, potresti essere in grado di raccogliere fondi sufficienti a coprire i tuoi costi attraverso sovvenzioni o raccolte di fondi, in particolare se il sito è utile la comunità locale.

Se vai avanti e organizzi la tua attività senza scopo di lucro, apri anche molte opportunità di raccolta fondi per coprire i costi di gestione del tuo non profit. Ad esempio, puoi ospitare una notte in un ristorante locale, dove una parte del ricavato viene devoluto alla tua organizzazione. Coinvolgi la community nel mantenere questo valore a disposizione di tutti nell’area. Ancora una volta, questa opzione funziona meglio quando il focus è localizzato.

Vendite affiliate

Un altro modo per monetizzare il tuo blog sull’istruzione è quello di rivedere e offrire link di affiliazione ai prodotti in cui credi. Se avvii un blog che offre aiuto di studio a genitori e studenti, potresti rivedere e collegarti a prodotti che ritieni possano davvero aiutare, come un calcolatrice specifica o una guida allo studio.

Luoghi in cui trovare programmi di affiliazione includono:

  • Amazon
  • LinkShare
  • Commissione Junction
  • Rete di affiliazione di Google
  • ClickBank
  • Siti Web di singoli prodotti che offrono bonus di affiliazione

Vendita di prodotti / servizi

Un’altra opzione per fare soldi sul tuo blog educativo è creare e vendere i tuoi prodotti / servizi. Ciò potrebbe includere una guida allo studio per l’asso delle SAT o liste di controllo e pagine di pianificazione delle lezioni per gli insegnanti. Qualunque sia il tuo pubblico di destinazione, scopri cosa apprezzerebbe come strumento per aiutarli. Potresti voler fare un sondaggio se non sei sicuro e chiedere loro quali tipi di prodotti vorrebbero vedere o su quali argomenti vogliono sapere di più.

Utilizza un programma come Payloadz per vendere e distribuire automaticamente contenuti digitali. Questo è in realtà uno dei modi migliori per commercializzare la tua mailing list, specialmente se il tuo traffico non è grande come alcuni dei mega siti là fuori.

Specializza o amplia il focus

Quando si avvia un blog, si è tentati di provare a coprire tutto. Raggiungerai più persone, giusto? Questa in realtà non è una grande idea, però. Estenderai la tua attenzione in modo così sottile che sarà difficile capire gli User Personas e commercializzarli al pubblico giusto.

Nel libro di Darren Rowse “ProBlogger: segreti per blog per ottenere un reddito a sei cifre”, afferma che una nicchia ampia e stretta può funzionare. Ricorda solo che un’ampia nicchia richiede molto più lavoro per stare al passo. Lancerai un’ampia rete. Una nicchia stretta, d’altra parte, può significare che si esauriscono rapidamente gli argomenti da trattare. Un modo migliore di agire è probabilmente da qualche parte nel mezzo dei due.

Rowse dà anche uno sguardo alla nicchia demografica. Lui scrive:

“Esiste un altro tipo di blog di nicchia che stiamo iniziando a vedere sviluppare alcuni blogger – uno che non si concentra su un argomento di nicchia piuttosto che su una nicchia demografica”.

gala caraRowse continua spiegando di offrire un case study del blogger Gala Darling. Cara ha iniziato descrivendo il suo blog come un blog di moda, ma poi ha cambiato la sua attenzione in un blog per donne eccentriche e giovani. Ciò dimostra che lei capisce i suoi lettori e quali tipi di materiale vogliono leggere. È un concetto interessante e sembra essere un cambiamento nel modo in cui molti tipi diversi di blog stanno funzionando in questi giorni.

Rendi il tuo blog il migliore

Ci sono migliaia di blog educativi online con nuovi iniziati ogni settimana. Distinguere il tuo blog dalla massa richiede creatività, comprensione del tuo pubblico di riferimento e molto duro lavoro e determinazione. Tuttavia, la gestione di un blog sull’istruzione può essere gratificante. Aiuterai a costruire giovani menti di persone che presto contribuiranno alla società in vari modi. In una rotonda, stai rendendo il mondo un posto migliore.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map